skip to Main Content
Gli interventi di Home Visiting

L’intervento di Home Visiting costituisce una realtà concreta e promettente nel panorama degli interventi di prevenzione secondaria a sostegno della genitorialità durante la prima infanzia. Il team multidisciplinare (neonatologo, pediatra di famiglia, psicologo, ostetrica, ecc.) che si reca a domicilio dalle famiglie permette, così, l’intervento su vari fronti contemporaneamente per arginare il rischio di sviluppo di patologie conclamate.
L’UO TIN-Neonatologia (PO Infermi, AUSL Romagna; Direttore: dott.ssa G. Ancora) e l’Associazione La Prima Coccola ONLUS promuovono e sostengono dal 2017 l’intervento di Home Visiting per accompagnare le famiglia pretermine (con nato pretermine alla nascita <32EG e/o <1500g) anche dopo la dimissione dal reparto fino ai primi mesi di vita del bambino. Il team multidisciplinare viene attivato preferibilmente nelle ultime settimane di degenza in ospedale o al momento del rientro a casa del neonato, su invio del medico referente UO e su richiesta dei genitori. Tale accompagnamento si attua nello spazio della casa famigliare, inteso come luogo mentale, oltre che fisico, in un tempo strutturato ma flessibile, questo permette di raggiungere famiglie altrimenti irraggiungibili e di adattarsi ai loro modi e tempi, creando una sorta di intervento personalizzato (in continuità con il metodo NIDCAP presente in UO durante la degenza) che permette inoltre di individuare prematuramente punti di forza e vulnerabilità delle dinamiche famigliari, come solo il contesto privilegiato dell’osservazione nel contesto ecologico “casa” può fare.

Gli obiettivi generali del servizio sono la prevenzione precoce del disagio dell’infanzia attraverso azioni volte a rafforzare le dinamiche famigliari, ripristinare una buona relazione genitori-figli (nato pretermine, fratello/sorella), promuovere e sostenere l’allattamento al seno, valorizzare le funzioni e competenze genitoriali, sostenere i genitori, favorire un progressivo sviluppo dell’autonomia nell’utilizzo delle risorse territoriali e nella creazione di reti di sostegno genitoriali.
A tal fine gli operatori Home Visiting che si sono affiancati all’equipe UO TIN-Neonatologia sono un ostetrica ed una psicoterapeuta infantile, dell’adolescenza e della famiglia formata NIDCAP Professional.

Back To Top